mercoledì 25 marzo 2015

La limatura dei denti nell'Induismo balinese


Nei dieci anni in cui ho frequentato l'isola di Bali ho raccolto molto materiale video relativo alla ricchissima ritualità religiosa ancora presente in questo luogo speciale. Bali è l'unica isola induista, delle oltre 17.000 di cui è composto l'arcipelago indonesiano, completamente islamizzato. Grazie alla sua storia e a questo isolamento religioso, l'Induismo balinese presenta caratteri così arcaici che non si ritrovano più nemmeno in India. Ne ho già parlato diffusamente nel lungo post riguardante il documentario sull'arte di Bali che ho realizzato nel 2008, La Fonte Balinese, quindi non mi soffermo a parlarne ancora.

Certamente c'è da sorprendersi della grande devozione degli abitanti nel seguire ancora con rispetto l'estrema complessità che questa ritualità richiede. Tra una cerimonia e un'altra, l'intera vita del balinese è costellata da un numero infinito di occasioni che ogni giorno, in ogni periodo dell'anno, egli è chiamato a rispettare.

Alla stregua del sacramento cattolico della prima comunione, l'induismo balinese richiede al giovane, durante la fanciullezza e comunque prima che si sposi, di sottoporsi alla limatura dei denti. Come altre cerimonie, anche questa è abbastanza costosa rispetto alle possibilità economiche concesse ad una normale famiglia. E' richiesta infatti la presenza operativa del bramino che deve essere pagato generosamente per eseguirla, oltre alla cura di tutto il contesto scenografico in cui si deve svolgere.

Tanto è vero che la cerimonia particolare presentata dal video che pubblico ora qui si riferisce all'ambito di una cerimonia più estesa durata oltre un mese, realizzata grazie al fatto che ben ottanta famiglia si sono riunite per ottimizzare i costi dell'operazione. L'intera occasione è quella che presento nel documentario I Veicoli dell'Anima, di cui ho pubblicato il trailer


Sembra un rito piuttosto duro e i giovani lo affrontano non senza una certa apprensione. Anche se ne ha tutto l'aspetto, la limatura dei denti non è affatto un'operazione dentistica, anche se un occidentale può credere che il suo significato sia in un intervento terapeutico o estetico sulla dentatura. Tra l'altro i balinesi hanno dei denti estremamente belli, sempre pronti a mostrarsi nel loro proverbiale sorriso. In realtà ogni elemento della cultura balinese ha un valore tutto simbolico. Anche la limatura dei denti, quindi, ha una funziona esclusivamente rituale.

I bramini limano i denti più belli, i quattro incisivi e i due canini superiori. Essi sono legati simbolicamente a due importanti aspetti della personalità umana: la vanità e l'aggressività. Il rituale esprime la rinuncia a tali sentimenti. Per l'Induismo essi rappresentano due peccati assai rilevanti, che potrebbero incidere sul karma del giovane, influendo negativamente soprattutto sulla successiva reincarnazione.

La pratica della molatura dei denti è presente anche in Africa, ma qui risponde in genere all'esigenza di adeguarsi a particolari canoni di bellezza tribale. A Bali invece è legata esclusivamente alla sua forte indole religiosa. Non è un caso che l'attenta recitazione dei testi sacri accompagna l'intero corso del rito, volendo affidare alla benevolenza della divinità il positivo intervento sul destino del devoto.

Nessun commento:

Posta un commento